Aprendo la scatola nera dell’innovazione sociale

1 Jun 2016
autore: Ces.Co.Com

Da qualche anno, un nuovo concetto si sta affermando con successo all’interno delle politiche pubbliche e degli obiettivi delle numerose organizzazioni del territorio che si occupano delle tematiche più svariate (dall’ambiente, alla creatività fino alla fornitura di servizi sociali). Il termine ‘innovazione sociale’ rappresenta uno di quei concetti che stanno conquistando il discorso politico, economico e accademico contemporaneo. Ma che cos’è esattamente l’innovazione sociale? In che modo l’analisi sociologica può contribuire alla comprensione di questo concetto? Chi sono gli attori coinvolti e quali sono le dinamiche sociali e le prerogative territoriali che portano alla creazione e alla diffusione dell’innovazione sociale?

Melissa Moralli, dottoranda in Sociologia e Ricerca Sociale all’Università di Bologna, sta effettuando un periodo di ricerca presso il CRISES (Centro di Ricerca sulle Innovazioni Sociali) dell’Università del Québec a Montréal, per poter rispondere a questi quesiti. Il CRISES rappresenta uno dei primi centri di ricerca che, orami da più di trent’anni, si sta interrogando sul concetto di innovazione sociale e sulle conseguenze che le pratiche ed i processi innovativi hanno sul territorio in cui vengono adottati.

In particolare, il CRISES analizza l’innovazione sociale partendo da un approccio interdisciplinare che trova il suo fondamento teorico nella teoria della regolazione, nelle ricerche sui movimenti sociali e nel neoistituzionalismo. Al centro delle numerose ricerche che qui vengono svolte e dei diversi incontri organizzati tra ricercatori, studenti e attori socioeconomici e politici si trovano dei progetti particolarmente innovativi di sviluppo territoriale, di fornitura di servizi condivisi, di creatività urbana, di lotta all’esclusione sociale che sono accomunati dalla volontà di abilitare dei processi di empowerment e di apprendimento collettivo per far fronte al periodo di crisi e di austerità che caratterizza il panorama contemporaneo e per rispondere allo sviluppo di nuovi desideri e nuove aspirazioni.


Ancora nessun commento

Puoi essere il primo!

Sorry, comments for this entry are closed at this time.